La filosofia non è una barba – Matteo Saudino

Edizione di novembre 2020 – Vallardi

INFORMAZIONI GENERALI:

  • TITOLO: La filosofia non è una barba
  • AUTORE: Matteo Saudino
  • GENERE: Biografia filosofica
  • VOTO:

Classificazione: 5 su 5.

IL LIBRO:

Essendo io appassionata di filosofia, dopo aver scoperto l’esistenza di questo libro non ho potuto fare a meno di leggerlo. Come far capire alla gente che la filosofia non è inutile e noiosa? Ci viene incontro Matteo Saudino:

La filosofia è un atto di ribellione rispetto all’opacità e alla noia di un presente in cui tutto è letto ed interpretato all’interno della legge del profitto e delle mercificazione. […] La bellezza della filosofia risiede proprio nella sua irriducibile inutilità rispetto a un approccio produttivo e utilitaristico alla vita. […] Pungente, ribelle e inutile come un’ortica, la filosofia oggi non è una barba, anzi gode di ottima ed effervescente salute.

Dall’introduzione del libro La filosofia non è una barba

Saudino presenta la vita, la morte e il pensiero dei grandi filosofi, partendo da Talete e arrivando a Nietzsche. La struttura di questo libro è, però, particolare: non si tratta di una semplice biografia, bensì di una biografia al contrario!

Una sorta di biografia capovolta, che parte dalla morte come specchio dell’esistenza. “Dimmi come sei morto e ti dirò chi sei”, ovvero: incontriamo la morte dei grandi pensatori del passato per comprendere il loro filosofare.

Dal prologo del libro La filosofia non è una barba

Non si tratta di altro che di un viaggio tra la morte e la vita che, se a primo impatto può risultare strano, posso assicurare che è sorprendente.

I nostri compagni di viaggio saranno, ad esempio, Pitagora e le fave, Descartes e la polmonite, Democrito e il miele, Kierkegaard e la paralisi, Socrate e la cicuta e Giordano Bruno e il rogo.

Se dovessi scegliere il filosofo che più mi ha colpito, mi troverei parecchio in difficoltà. Potrei rispondere, forse, con “Empedocle”, filosofo che decise di buttarsi nel cratere dell’Etna. Cosa nasconde questo gesto?

Il punto di partenza del filosofo di Agrigento è che la realtà delle cose non può derivare dal nulla, e che il molteplice non può generarsi dall’unità assoluta. […] Secondo Empedocle, dove c’è solo Amore o solo Discordia regnano l’immobilismo della morte e il nulla del vuoto, mentre dove vi è scontro tra Amore e Discordia, lì fiorisce il divenire del mondo e la dinamicità della vita. […] La decisione di Empedocle di gettarsi nel vulcano è, dunque, un gesto estremamente e intimamente filosofico, atto a mostrare ai fedeli seguaci l’apparenza del vivere e del morire nel divenire divino del ciclo cosmico.

Dal libro La filosofia non è una barba

Oppure, magari, risponderei con “Schopenhauer”, filosofo morto a causa della pleurite. Il suo pensiero, dobbiamo ammetterlo, è pessimista. Famoso è il suo paragone della vita con un pendolo che oscilla incessantemente tra il dolore e la noia, passando per un fugace intervallo di piacere e gioia.

Tale pessimismo ci conduce a una domanda ineludibile: se tutto è dolore e sofferenza, perchè continuare a vivere? Perchè lo stesso Schopenhauer non si è tolto la vita e ha atteso di morire di morte naturale? […] Il suicidio, per lui, lungi dall’essere una via di liberazione dal dolore, va rifiutato nel modo più assoluto, in quanto al contempo inutile e dannoso. […] Togliersi la vita è un gridare al cielo: “Vorrei vivere ma non ne sono capace”.

Dal libro La filosofia non è una barba

Insomma, ho amato profondamente questo libro. Non si tratta di una lettura pesante, complicata e sterile, bensì di una lettura scorrevole, intrigante e, soprattutto, simpatica. Simpatica perchè, nonostante le morti dei filosofi siano concordi con quelle tramandate dalla storia, lo stesso autore comunica che si tratta di morti romanzate.

CONSIGLIATO?

Sia che tu riconosca il valore della filosofia o meno, questo libro è in grado di confermare, nel primo caso, o confutare, nel secondo, la tua idea. Si tratta di un libro che non può mancare nella tua libreria!

Arianna

Matteo Saudino possiede un canale YouTube dal nome “Barbasophia” in cui divulga la filosofia e affronta tematiche attuali! Se siete interessati, vi lascio il link diretto al suo canale!

Ricordati che puoi seguirmi anche su Instagram per non perderti nessun articolo! Clicca sull’icona per vedere il mio profilo Instagram!

Se ti va, ecco altri articoli!

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...